ACQUE DI LUCE E ACQUE SACRE

ACQUE DI LUCE E ACQUE SACRE

cuore-dacqua

Le Acque di Luce 

L’Acqua, è associata al Femminile, alla Vita, alla Purificazione, alla Trasformazione e ha memoria, per propria natura registra gli influssi e la sua struttura si modifica in base all’informazione. 

Le Acque di Luce sono Acque che sgorgano in punti particolari della Terra, luoghi con specifiche caratteristiche energetiche, associati ad apparizioni di Maria, che amo chiamare Nuestra Senora, Notre Dame, Nostra Signora, la Madre Divina, di cui l’Acqua è riflesso, e per questa ragione sono dette anche “Acque Mariane”.

La scoperta della loro “esistenza” – che segna l’inizio dello studio delle loro caratteristiche e del loro potenziale – risale al 1984 ad opera della ricercatrice e biologa Dott.ssa Enza Maria Ciccolo, la cui ricerca ha avuto come fondamento la Scuola di Auricolomedicina di Paul Nogier a Lione, ed ha scoperto la riproducibilità infinita delle Acque di Luce nel 1985.  La Dott.ssa Ciccolo ha dovuto sopportare l’onta e la pena di trovarsi indagata (2012) ed è stata completamente prosciolta (2017) poiché le accuse erano infondate. Desidero qui onorare la Sua Opera e la Sua memoria. “Siamo come nani sulle spalle dei giganti” disse il filosofo Bernardo di Chartres, e oggi anche grazie a Lei, possiamo vedere un poco più lontano. (link della conferenza tenuta dalla Dott.ssa Enza Maria Ciccolo, Scienza del Terzo Millennio https://www.youtube.com/watch?reload=9&v=afcYTqETf4I) 

Queste Acque speciali hanno tutte le sette frequenze della luce. Anche se ne possiedono una prevalente, le comprendono tutte ad un livello energetico stabile, per questo vengono anche chiamate “Acque a luce bianca”, poiché il bianco ha in sé tutti i colori dello spettro delle frequenze della luce.

Nel momento in cui le Acque di Luce entrano in contatto con il nostro corpo risuonano con le sette frequenze del nostro campo che sono state classificate dalla A (la più primitiva ed indifferenziata) alla G (corteccia cerebrale, pensiero). Agiscono per riportare armonia unicamente laddove vi sia necessità. Esistono corrispondenze con i foglietti embrionali da cui deriviamo (ectoderma, endoderma, mesoderma) e con i chakra principali.

Le Acque di Luce possono essere utilizzate in innumerevoli modi, ad esempio sull’aura, direttamente a contatto con il corpo, aggiunte all’acqua che si beve, negli ambienti, assieme alle Essenze Floreali. Si utilizzano 3 gocce (o multipli) disposte a triangolo col vertice verso l’alto ed in senso orario.

Il trattamento con le Acque di Luce, in cui determinate Acque vengono poste in specifici punti del corpo secondo una precisa successione, è uno dei più delicati che abbia sperimentato. Come l’acqua… delicata, potente, vitale.

Le Acque di Luce hanno la proprietà di auto rigenerarsi, così quando starà per finire sarà sufficiente ricolmare la boccetta con acqua corrente (quindi anche del rubinetto) e l’Acqua di Luce  rimasta eleverà la nuova acqua alla stessa vibrazione, che è esattamente quanto avviene quando entra in contatto con noi (che siamo per il 70% acqua e anche di più a seconda della parte del corpo che consideriamo) alza la vibrazione verso il benessere, il flusso, la purezza.

Doveroso onorare Masaru Emoto (22/7/1943 – 17/10/2014) lo scienziato giapponese che ha compreso come rendere visibile l’informazione registrata dall’acqua. Sulla base della frequenza memorizzata i cristalli dell’acqua, che a quel punto possiamo definire “informata”, portata ad una certa temperatura e fotografata, presentano forme armoniche o confuse e disgregate in risposta al messaggio trasmesso. Nel libro “la risposta dell’acqua” è riportata l’immagine incantevole del cristallo di Acqua di Lourdes che pare un gioiello.

Quando le Acque entrano nella vita diventano Compagne Sorelle Amiche inseparabili, alla Madre Divina e a Loro, che ne sono emanazione, rivolgo tutto l’amore e la gratitudine che posso.

Qui puoi trovare un video sul senso del seminario esperienziale:

https://www.facebook.com/alessandra.pizzi.925/videos/1291140284337064/

 

Da questo amore per l’Acqua (amo dire che “io sono dell’Acqua”) sono nate tra le altre:

Le Acque Radioniche dei Chakra e dei Meridiani

Le Acque Sacre dei Raggi di Colore

Le Acque Sacre della Dea 

cenote xkeken

Le Acque Sacre della Dea

Le Acque Sacre della Dea sono nate per sostenere il risveglio e la rinascita del Femminile Divino, la qualità cristica dell’anima che conduce alla nascita dell’umano divino. Sono nate per le Donne e gli Uomini che hanno scelto di risvegliarsi e manifestarsi come Umani completi, pieni e luminosi. La nascita del femminile divino e del maschile divino, di esseri completi, libera da relazioni compensative di dipendenza ed apre le porte all’unione sacra.

Vi sono Acque che hanno attraversato il processo di rinascita, per questo sono sacre e portano un messaggio. 

Le Acque della Dea sono quattro, come le fasi della Luna, gli Elementi, le stagioni, le direzioni, le stazioni della vita,

ciascuna portatrice di una specifica energia e associata ad un Animale Totem

terminato il processo, con l’Acqua della Sintesi, tutto torna alla meraviglia dell’Unità

La preparazione delle Acque della Dea è iniziata il 15 dicembre 2014 . Hanno attraversato precisi momenti cosmici e la loro preparazione non finirà mai perché anche queste Acque sono VIVE e in continua evoluzioneSaranno donate ai partecipanti ai seminari poiché non hanno prezzo, tutte le Acque appartengono alla Dea Madre. Onore e gratitudine a tutti i contributi ricevuti attraverso le sincronicità di persone ed eventi, tutti come me strumenti, affinché potessero arrivare sino qui. Onoro Ishtar ed ogni emanazione della Dea Madre, che servo e che ha ispirato, sorvegliato e condotto ogni passo. 

Gli Elisir della Dea

Dopo Le Acque Sacre sono nati gli Elisir della Dea, in accompagnamento al ciclo di seminari esperienziali “Le Dee le Acque Sacre e le Emozioni” di Giorgia Sitta e Alessandra Pizzi. Il primo seminario del ciclo è dedicato alla rinascita del Femminile Divino, la qualità cristica dell’anima che conduce all’Umano Divino e ad una Società di Pace, ed è per questo che abbiamo preparato gli otto Elisir, uno per ogni Dea (Kore, Atena, Artemide, Afrodite, Demetra, Hera, Estia, Persefone) e per ogni fase della Luna comprese quelle intermedie (cioè il quarto giorno tra una fase di Luna e la successiva). Gli Elisir contengono la corrispondente Acqua della Dea, gli oli essenziali dell’Archetipo, l’Acqua di Luce che accompagna quel preciso passaggio e le Essenze Floreali (di sostegno, di esaltazione o di protezione) e si spruzzano nell’aura.

 

Podcast web radio “Il Cammino delle Acque della Dea per il risveglio del Femminile Divino”

con gratitudine infinita <3

No comments.