La Numerologia come Via di Trasmutazione. L’analisi del titolo

La Numerologia come Via di Trasmutazione. L’analisi del titolo

La Numerologia come Via di Trasmutazione. L’analisi del titolo

da catena a gabbiani C

Quest’anno mi sono innamorata di un titolo che o si riconosce o si sente:

LA NUMEROLOGIA COME VIA DI TRASMUTAZIONE

Ve lo racconto in forma di “analisi del titolo” seguendo con gioia l’idea di Carla Greco, grandissima organizzatrice e carissima amica.

La Numerologia come Via di Trasmutazione

La Numerologia, o “discorso sui numeri”, è antichissima e le sue radici affondano nelle nebbie del tempo.
Da sempre – proprio come le stelle, il suono o il colore – i numeri hanno affascinato l’umano ricercatore.
La si fa risalire a Pitagora, per aver riconosciuto nei Numeri l’Essenza di Princìpi Divini, di cui tutto ciò che esiste è costituito, è famosa, infatti, la sua affermazione “Tutto è Numero”, motto della Scuola Pitagorica. 

Elevato da semplice cifra a grande simbolo universale, il Numero è portatore di un intrinseco potere creativo.

Comprendere le differenti qualità energetiche e gli insegnamenti di ciascun Numero,
che incontriamo come Maestro, attiva un nuovo livello di comunicazione,
iniziamo ad utilizzare un nuovo codice in un dialogo con l’Universo… che noi siamo.

La radice stessa della parola “nume-ro” contiene ed esprime la divinità, il Nume, dal latino Numen.
Da semplici cifre e quantità, torniamo a considerare i numeri come grandi simboli universali, archetipi, forme di energia in grado di caratterizzare la materia (lo stesso segno grafico di ogni numero si traccia dall’alto al basso).
Secondo il principio chiamato “Guematria” ad ogni lettera corrisponde un numero, pertanto ogni parola, così come il nostro nome, è dotata e portatrice di un proprio potenziale vibratorio, di una precisa energia.
Dalla data di nascita unita al nome e cognome, si crea la Mappa Numerologica. Proprio come una mappa geografica ci orienta nel territorio, la mappa numerologica è in grado di svelare attraverso i numeri, le qualità che ci sono state date per realizzare al meglio il nostro essere in questo tratto di esistenza, quali sono i talenti da sviluppare e le sfide da attraversare in questo punto preciso dello spazio-tempo.


La Numerologia come Via di Trasmutazione

La via è una strada per…, è un percorso, un cammino che conduce in una direzione, verso il raggiungimento di un fine, di un risultato, di una destinazione. Si percorre e realizza un passo dopo l’altro, nell’eterno Divenire.

La Numerologia come Via di Trasmutazione

Quando non si conosce una parola, o se ne desidera comprendere il senso profondo, è prezioso ricorrere all’etimologia. In questo caso troviamo immediatamente che questa parola scelta dagli alchimisti ha la radice “tras-” che ci parla di qualcosa che viene spostata da una parte ad un’altra. (Come trasportare, trasformare, trasmettere…).

Il termine “-mutare” ci parla di un cambiamento definitivo, la mutazione è una metamorfosi irreversibile. Ci parla dunque della morte di uno stato dell’essere per rinascere stabilmente ad un altro. L’immagine emblematica della metamorfosi è per tutti la successione bruco-bozzolo-farfalla.

Ogni forma cede il posto a una forma nuova nel perpetuo divenire della Danza della Vita.  E ciascuna muore a se stessa per rinascere a forma nuova. La forma nuova è di volta in volta più vicina alla nostra Forma Perfetta.

Attraverso il lavoro su di sé, l’umano essere, libera di strato in strato tutte le parti “corrotte”, si avvicina sempre più all’essenza, ricorda di essere stato creato “ad immagine e somiglianza” e si libera delle parti grossolane, raffinando la materia grezza che trasmuta nel più nobile dei metalli. Ecco che cosa significa la metafora alchemica “trasmutare il piombo in oro”. Lavorare la nostra pietra grezza (il lavoro su di sé), affinché il piombo (la materia grossolana a inizio percorso) possa divenire oro (il più nobile dei metalli). L’umano rinasce a umano divino. La materia per sua natura risponde a uno stimolo, a un intento, a uno stato vibratorio con-formandosi. Per questo possiamo responsabilmente divenire creatori della nostra esistenza.

L’obiettivo che ci siamo dati con la Scuola Numerica è di presentare la Numerologia come Via di Armonia, come Via di Trasmutazione.

Poiché il principale lavoro che si svolge, è proprio nel nostro foro interiore; lì troviamo materiale in abbondanza, è lì che si producono le re-azioni a ciò che accade attorno a noi, che può essere accolto come “materia prima” nello svelamento delle parti di noi che ancora richiedono di essere riconosciute, accolte, curate e trasmutate.
Ogni emozione bassa può divenire virtù.
Attraverso un percorso di ricerca interiore e col lavoro su di sé si giunge all’Armonia, che è l’apoteosi del lavoro su di sé.

Noi evolviamo, abbiamo una plasticità, quella plasmabilità che consente la trasformazione del nostro essere. Sappiamo che è così, che la vita è mutamento e che il nostro corpo cambia continuamente cellule, capelli, forma… eppure affermiamo assolutismi come: “io sono fatto così”, “questo è il mio carattere”, “ormai è troppo tardi”, “era così anche mio nonno”, che invece perdono totalmente di significato poiché non siamo la banale ineluttabile conseguenza di un irreversibile stato dell’essere.
Sì certo, c’è l’ereditarietà, la genetica, l’apprendimento che ci ha formato, l’abitudine, le credenze, ma sappiamo bene che nulla è per sempre, e proprio per questo l’opera alchemica che ciascuno può svolgere su di sé attraverso un percorso di auto conoscenza e consapevolezza, di osservazione, di rettifica e trasmutazione, è quanto di più rivoluzionario si possa compiere per il “Risveglio” individuale e per la nascita del Nuovo Mondo.
Risveglio significa iniziare ad accorgersi.
Mi piace chiamarlo Ricordo.
Ricordo di Sé, e tutto ciò che consegue come responsabilità per onorarlo.
Significa smettere di farsi distrarre ad arte e scegliere di guardare per vedere.
E iniziare a sentire:
il silenzio è prezioso per fermarsi e sentire, per collegarsi alla Voce Interiore che sa e ci guida.

Durante il percorso formativo della Scuola Numerica, ed anche in parte nei seminari introduttivi in forma di conferenza gratuita, succede il Ricordo.
Il ricordo di “Chi siamo”, del perché siamo qui, proprio ora.
Il ricordo del “nostro” piano e la fede nel “Grande Piano”.
Il ricordo di che cosa sia “la giusta misura” in ogni istante, e con eleganza e un sorriso riprendiamo il Cammino.

Con amore, per amore,

Alessandra 

Clicca qui per il calendario eventi completo 

Sedi della Scuola Numerica e referenti:

BOLOGNA
PUNTO DI SVOLTA Via Alessandro Stoppato, 1h
Referente Marisa De Marco 335 661 4905

FANO:
IL SEME DELL’AMORE Via Enrico Mattei, 24n
Referente Marta Bozzi 334 395 4522

NAPOLI:
MINDFUL Via Francesco de Mura, 39
Referente Carla Greco 347 221 0858 (via whatsapp)

No comments.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *